Ottobre 2017 – Siamo ancora con loro !

Arrivati da Bangalore, siamo giunti in orfanotrofio dopo il tramonto. Le 25 bambine ospiti di Anna4children ci aspettavano trepidanti e ci hanno accolto con tanto calore e gioia. Sono stati 4 giorni intensi di emozioni, sorprese e lavoro per rendere sempre più accogliente la loro “nuova casa”. Abbiamo fatto anche una gita a Yercaud, un villaggio in montagna a circa un’ora da Salem.  Un Grazie a Padre Maran e Albert dei Salesiani, alla nostre coordinatrici Suor Lily, Vani e Jacqueline per l’accoglienza. Uno ancora più grande a voi per sostenerci e per aver realizzato tutto questo.

Maggio 2017 – Un viaggio bellissimo !

L’emozione di incontrare personalmente le bambine e’ stata grande…
Rientrati da poco dall’India. Bambine fantastiche. Salesiani eccezionali. Orfanotrofio bello, spazioso, pulito ed efficiente. Suor Lilly molto premurosa e sempre in movimento si occupa delle bambine con affetto e la giusta determinazione. Entusiasmo alle stelle!! Ho trascorso solo tre giorni con le 18 nuove giovanissime ospiti della struttura che tutti insieme abbiamo costruito, ma mi sono bastati per volerci tornare al piu’ presto. Giulio mi ha raggiunto il secondo giorno. L’orfanotrofio funziona, le bambine stanno bene. Hanno tutte storie difficilissime, se non tragiche, alle spalle, ma finalmente hanno un posto sicuro dove essere protette e seguite. Sono bambine molto educate e rispettose, forti e piene di voglia di vivere. Incuriosite dalla nostra presenza, facevano a gara per starci a fianco, stringerci le mani e ovviamente farsi fotografare. Siamo rimasti felicemente colpiti dalle attenzioni e l’affetto che tutte indistintamente avevano spontaneamente per la piu’ piccolina, Karthika di 7 anni, e per come ubbidivano a Suor Lilly. E’ evidente la loro istintiva consapevolezza di aver bisogno di quel posto e di quel meccanismo che le tiene lontane dai problemi e dall’abbandono che hanno vissuto. Altre bambine arriveranno entro la fine di Giugno fino a raggiungere, per il momento, il numero di 34 ospiti. Ad Ottobre si torna !

 

 

 

Marzo 2017 – Eccole!!!

LE PRIME BAMBINE SONO ENTRATE A VIVERE NELLA CASA CHE TUTTI INSIEME ABBIAMO PREPARATO PER LORO ! CE L’ABBIAMO FATTA ! SEMBRAVA IMPOSSIBILE E INVECE SONO ARRIVATE.

Gli ostacoli sono stati superati, tutto e’ andato al suo posto, un senso bellissimo di realizzazione e di significati profondi che riempiono il vuoto hanno colmato l’incertezza, la paura di non farcela, di deludervi, di deludere quella tremendissima bambina di due anni che ora da una foto posta all’ingresso guarda queste presenze entrare e uscire, giocare, andare a scuola la mattina e tornare il pomeriggio sapendo di

avere un posto dove qualcuno le aspetta…e’ stupendo !

Giugno 2016 – Rapporto Annuale Orfanotrofio e Corsi di cucito

Un saluto e un caloroso augurio dai Salesiani di Don Bosco Anbu Illam, Salem, India del Sud.

Sono felice di contattarVi di nuovo attraverso questa mail. Spero di trovarvi in buona salute. Qui noi Salesiani, il personale ad Anbu Illam, i bambini a Pethanaicanpalayam e Andivaram stiamo bene. I ragazzi, dopo le loro vacanze estive, hanno ripreso la scuola regolarmente. I centri di studio serali e di sartoria per giovani donne stanno procedendo regolarmente. Per quanto riguarda l’approvazione dell’edificio stiamo facendo enormi sforzi e diversi passaggi per ottenere l’abitabilita’, ma ogni volta si presenta un intoppo per vari motivi. Da parte nostra siamo riusciti a ottenere il seguenti certificati per Anna4children a Pethanaicanpalayam.

1). certificato di sicurezza antincendio
2). certificato sanitario
3). certificato di stabilità Costruzione

ma ancora abbiamo bisogno di ottenere la licenza edilizia e l’approvazione edificio dal dipartimento di urbanistica. Mr. Dhanaventhan ci sta aiutando.

Grazie per il vostro sostegno e la cooperazione.

Distinti saluti,
Fr. Amal
Don Bosco Anbu Illam
Salem.

IMG_2126

IMG_2124

.


Dicembre 2015 – Auguri da parte dei bambini di Andivaram e dei Salesiani

Carissimi, Vi alleghiamo la mail ricevuta oggi con gli auguri dei bambini di Andivaram e dei Salesiani di Salem.

Un Sereno Natale a tutti voi a alle vostre famiglie anche da parte nostra di Anna4children.

“Cari sostenitori di Anna4children,

Saluti da Fr. Amal, Don Bosco Anbu Illam, Salem – India.

Sono contento di contattarvi attraverso questa mail. Qui stiamo bene. I bambini stanno bene. Il mese scorso a causa di forti piogge e delle inondazioni nel sud dell’India, il Tamil Nadu ha risentito molto ma fortunatamente nulla e’ accaduto a Salem. Il governo ha rinviato l’esame scolastico annuale al prossimo mese. Colgo questa splendida occasione per augurare a voi dell’associazione e alle vostre famiglie un felice Natale e un prosperoso nuovo anno da parte dei nostri bambini, del personale e di tutti i Salesiani indiani. Che il bambino appena nato Gesù vi benedica tutti con la buona salute, gioia, felicità, prosperità, e tutti i vostri sforzi futuri”.

Grazie mille per tutto.

Con tanto amore e preghiere,

P. Amal Sdb
Rettore e Direttore
Don Bosco Anbu Illam
230, Strada di Brett
Mulluvadigate
Salem – 07.

2015 X-mas India

Novembre 2015 – Festa del Diwali tra i bambini di Andivaram                                                                                                                                                


In India pochi giorni fa si e’ celebrata la festa del Diwali (festa delle luci) che spiritualmente festeggia la vittoria del bene sul male. I bambini di Andivaram, che Anna4children sta sostenendo, l’hanno celebrata facendo giochi di societa’ e accendendo piccoli fuochi d’artificio. I Salesiani ci hanno spedito queste foto che raccontano la giornata. I bambini stanno bene e proseguono gli studi nelle scuole locali del villaggio. Giulio andra’ a trovarli il prossimo Dicembre e al suo rientro pubblicheremo ulteriori aggiornamenti.  2015 IMG_8555

  • 2015 IMG_8560
  • 2015 IMG_8562
  • 2015 IMG_8561
  • 2015 IMG_8574

  • Dicembre 2014 – Anna4children sostiene i 30 bambini dei Salesiani di Andivaram

DSC_0119Il nostro edificio e’ completato. Mancano alcuni documenti per la certificazione dell’edificio come orfanotrofio (Certificato di Stabilita’ e di Abitabilita’). Nell’attesa i Salesiani ci hanno chiesto di aiutarli a sostenere finanziariamente uno dei loro orfanotrofi. A circa 10 chilometri da Salem si trova Adivaram, un piccolo villaggio ai piedi della collina di Yercaud. Li’ sono ospitati 30 bambini dai 5 ai 10 anni eta’. La maggior parte di loro sono orfani oppure con un singolo genitore che necessita aiuto finanziario. Alcuni di loro sono stati abbandonati o erano sfruttati e chiedevano l’elemosina in citta’. Sotto la custodia di Padre Dominic, vengono accuditi ed aiutati. Al mattino seguono le lezioni della scuola pubblica e nel pomeriggio svolgono attivita’ di gioco e di studio. La struttura e’ parzialmente autosufficiente: ci sono due mucche che producono il latte per loro, alcune capre e galline. Il latte in eccesso viene venduto per acquistare riso e verdura. Giulio e’ andato a trovarli a Febbraio (2015). Sono stati molto contenti di ricevere nuovi completi sportivi e soprattutto una nuova mazza da cricket. Gli amici di Milano hanno poi regalato dei giochi elettronici non piu’ usati dai loro ragazzi ormai grandi. Un’utile regalo sono state anche le piccole torce ricaricabili da usare la sera. Pierluigi, in visita a Marzo (2015), ha invece portato un nuovo pallone da calcio e altri giochi.  Assieme a Bruno, un amico italiano che sta vivendo con loro dallo scorso Gennaio come volontario, hanno montato all’interno dell’edificio i 36 pannelli dipinti durante l’evento dello scorso Maggio donato da Biz-Group, Dubai.    DSC_0058 (2)                               DSC_0060 (2)


salem 15387                               salem 15595                                 salem 15605                               salem 15779


 

  • Novembre 2014 – Corso di “taglio e cucito”

La sDSC_0277truttura e’ completata. Il generatore elettrico e’ arrivato. I Salesiani di Don Bosco hanno preso in gestione l’edificio. Mancano alcuni documenti per la certificazione dell’edificio come orfanotrofio (Certificato di Stabilita’ e di Abitabilita’) e per questo, come prima attivita’, hanno organizzato un corso di taglio e cucito per circa 50 ragazze e donne del villaggio di Pethanaichen e dintorni.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato la Sig.ra Sarathi, Consigliere locale per le politiche sociali, Padre Amal, Direttore dei Salesiani di Salem ed il Sig. Joseph, coordinatore del corso.

In rappresentanza di Anna4children era presente il Sig. Dhanedavan.

DSC_0259

DSCN9634

DSCN9639


  • Gennaio 2014

I bagni e la scala interna sono stati completati. Sono stati montati i letti a castello e gli scaffali. Sul tetto sono state completate le “colonne” predisponendole per installare una piccola pergola. Stiamo aspettando a breve il certificato di abiltabilita’ per certificare l’edificio ad uso “orfanotrofio”. Senza questo documento i bambini non possono entrare e tutte le altre richieste come quella dell’allacciamento elettrico devono aspettare. Nel frattempo e’ stato scavato il pozzo artesiano per l’acqua potabile. Stiamo acquistando un piccolo generatore elettrico che verra’ utilizzato in attesa dell’allacciamento ufficiale e come riserva per coprire le costanti interruzioni dell’erogazione comunale dell’energia.

Nelle prossime settimane saranno installate le luci e i ventilatori a soffitto. L’anno scolastico in India cominciera’ a Giugno. Ci poniamo come obiettivo quello di avere l’orfanotrofio pronto ad ospitare i bambini ai primi di Maggio.


  • Settembre 2013

Le pareti esterne ed interne dell’edificio sono state completate e dipinte. I bagni sia delle bambine che quelli dei bambini sono quasi completati. Gli infissi e le porte sono stati posati. I fabbri stanno finendo i letti a castello, le panche e i tavoli. Parte delle autorizzazioni comunali sono arrivate e a breve e’ previsto il collegamento dell’energia elettrica.


 

  • Luglio 2013

L’esterno dell’edificio ed il muro di cinta e’ stato quasi del tutto completato. I cancelli sono arrivati e sono stati installati all’ingresso della proprieta’. All’interno sono cominciati i lavori di pavimentazione e quelli per l’impianto elettrico. Abbiamo fatto le richieste agli enti locali indiani per ottenere le concessioni e le autorizzazioni necessarie per poterlo registrare come orfanotrofio. A breve cominceremo a piantare alberi da frutto e attorno al muro di cinta piante rampicanti del tipo bougainvillea.


  • Marzo 2013

In questi mesi sono stati raggiunti importanti traguardi: gli infissi di porte e finestre ed il muro di cinta sono stati completati. Per questioni di sicurezza quest’ultimo dovra’ essere rialzato di altri 30-40cm. Si sta aspettando la consegna dei cancelli esterni. Le colonne dell’entrata sono in fase di ultimazione. All’interno si stanno ultimando i lavori ai bagni e si stanno posando le canalette per i fili elettrici nelle varie stanze.

 


 

  • Dicembre 2012

Il vecchio pozzo davanti all’edificio e’ stato completamente chiuso e il terreno spianato. Con l’aiuto degli agricoltori fornitori della ditta Indena, una parte del terreno verra’ utilizzato per la piantagione di ortaggi e di alberi da frutto. Si proseguono i lavori al muro di cinta che ha raggiunto meta’ elevazione. Prossimamente verranno montati gli infissi e posati i pavimenti.

 


 


 

  • Settembre 2012

I muri esterni sono stati intonacati mentre quelli interni stanno per essere completati. I confini della proprieta’ sono stati definiti dagli ispettori comunali. Sono stati fatti i buchi dove sono state predisposte le strutture in ferro per la gettata delle colonne. All’interno sono iniziati i lavori per i circuiti elettrici. Sono state prese le misure per gli arredamenti interni: 60 letti a castello e relativi armadietti, 10 tavoli e 80 sedie per il refettorio.

 


 


 

  • Agosto  2012

Lo “scheletro” dell’edificio e’ stato completato e ora si sta procedendo al processo di “plastering” dei muri esterni ed interni. Recentemente gli ispettori del comune hanno fatto un sopralluogo per definire con precisione i confini della proprieta’. A breve quindi si procedera’ con i lavori del muro di cinta. I bambini sono felici perche’ vedono che la costruzione e’ in fase di completamento e la data del loro trasferimento nel nuovo edificio si avvicina sempre di piu’.

.

.

.

.


  • Ottobre 2011

Il vicepresidente della ONLUS Pierluigi Rizzotto e la moglie Valeria hanno trascorso quattro giorni a fine Ottobre con la famiglia che gestisce l’orfanotrofio e con i bambini. Il viaggio è stato pieno di emozioni soprattutto nella giornata festiva del Diwali (festa delle luci) e bambini si sono divertiti a fare giochi di gruppo e ad accendere piccoli fuochi d’artificio nel terreno dove si sta costruendo il nuovo orfanotrofio. Aiutati nella traduzione dal dialetto Tamil, lingua molto diffusa nella zona sud dell’India, dal signor Gangadharan e dal signor Magudaphati i bambini hanno raccontato le loro storie e i loro piccoli desideri. Hanno condiviso con loro il pranzo a base di riso e verdure con spezie locali. Il giorno successivo il signor Magudaphati ha organizzato una gita ad un giardino botanico privato poco lontano dal villaggio. Anche quel giorno tutti assieme hanno giocato scherzato e mangiato assieme. Vederli sorridenti e felici quando si e’ raccontato loro che presto avranno un letto tutto per loro e un prato dove correre è stato impagabile. Per aiutare la famiglia nella gestione dei bambini, istruirli su concetti di base come l’igiene personale e degli ambienti comuni si è coinvolta un’assistente sociale professionale. La signora Roseline, responsabile in passato di un orfanotrofio e coordinatrice di un programma di vaccinazioni nelle zone rurali, ha accettato l’incarico e visiterà i bambini tre volte la settimana inviandoci resoconti dettagliati.  I lavori alla costruzione stanno proseguendo. Il tetto copre metà della costruzione. Stiamo aspettando il preventivo per il completamento dei lavori da parte di due ditte mentre si inizia a posare la recensione della proprietà.


 

  • Luglio 2011

Anche se le piogge monsoniche estive hanno rallentato i lavori, gli operai sono riusciti a raggiungere obiettivi insperati.

I muri laterali sono stati completati lungo tutta la struttura dell’edificio. La fossa biologica e’ quasi terminata.

L’edificio ha finalmente un tetto: si stanno infatti completando i lavori per la copertura del piano terra e le ultime foto ricevute rappresentano la gettata in calcestruzzo del soffitto (vedi sezione FOTO).

.

.

.

.


  • Febbraio 2011
In pochi mesi i lavori sono proseguiti notevolmente. Anche ad un occhio inseperto la base della struttura dell’edificio comincia a prendere la forma del progetto tecnico.

Le colonne portanti sono state erette e si alzano di oltre due metri sopra il balsamento del piano terra.

Questo basamento è rialzato rispetto al terreno circosatanete di circa 50 cm, al fine di isolare l’edificio dal caldo estivo e dall’umidità, oltre che prevenire l’allagamento della stanze durante il priodo dei monsoni (Luglio-Agosto e Ottobre-Novembre).

Durante la nostra visita gli operai stavano portanto a termine la gettata di calcestruzzo della futura pavimentazione.

E’ in fase di ultimazione lo scavo per le fosse biologiche nella partae nord-ovest della costruzione.


  • Novembre 2010

L’area dove si sta costruendo la nuova sede ell’orfanotrofio “Anna Rizzotto”  prettamente rurale e di campagna. Si trova nell’immediata periferia di un villaggio a circa 60 km a nord est di Salem, nella regione del Tamil Nadu, nell’India del sud. La zona vicina ad un letto di un fiume. A circa 2-3 km inizia una zona collinare che si eleva a circa 200-250 metri in altezza. La vegetazione, soprattutto nel retro della proprietà, è molto rigogliosa con palme di cocco e piantagioni di banane.

Da una misurazione approssimativa, si può stimare che il lotto di terreno sia di circa 1600-1700 mq, di formarettangolare. A fianco della proprietà ci sono altri lotti, alcuni dei quali già venduti. In uno di questi si può notare un progetto con l’insegna che indica la costruzione di una scuola media superiore “secondaria”. La strada che collega la proprietà al villaggio è in terra battuta.

Dalle foto si può notare una piccola casa ripostiglio dove vengono tenuti gli attrezzi e parte del materiale. Li è stata affissa una targa di marmo nero con la foto di “Anna”, i nomi dei suoi genitori, quello di Giulio e del Sig. Gangadharan per celebrare l’inaugurazione ufficiale dei lavori.

il 24 novembre 2010, giorno di questa cerimonia, gli scavi iniziali erano di fatto già iniziati ed erano visibili lungo tutto il perimetro della costruzione.

In alcuni punti erano già stati posati i basamenti (profondi tre metri) delle prime colonne portanti. I lavori vengono effettuati senza l’ausilio di macchine operatrici bensì sfruttando solo il lavoro manuale con pale e picconi.

Nel lato nord Ovest si si stava cominciando a realizzare lo scavo per le fosse biologiche.

October 2017 – Here they are again …!!! 

We arrived from Bangalore to the orphanage after sunset. Anna4children’s 25 girls were eagerly waiting for us. They welcomed us with so much warmth and joy. The 4 days together were filled with intense emotions and surprises. Some maintenance works were organised to make their “new home” more liveable. We made a daily trip to Yercaud, a mountain village about an hour from Salem. A special thank you to Fr Maran and Fr Albert of the Salesians, our coordinators Suor Lily, Vani and Jacqueline for their welcome and hospitality. An even bigger one for your support and to make this project become a reality.

March 2017 – Here they are …!!! 

THE FIRST GIRLS ARRIVED TO PERMANENTLY LIVE IN THE HOUSE THAT WE ALL PREPARED TOGETHER!
WE MADE IT!
The obstacles have been overcome. Everything fell into place, and a wonderful sense of accomplishment and deep meanings is filling the void of uncertainty, the fear of not succeeding, to disappoint our donors and the “tremendissima” two year old Anna. From a photo at the entrance she now looks at these children come and go, play, go to school in the morning and return in the afternoon knowing that they have a place where someone is waiting … and it’s a magnificent feeling!

June 2016 – Annual report and Tailoring classes

Greetings and warm wishes from Don Bosco Anbu Illam, Salem.

Happy to contact you again through this mail. Hope that every body is keeping well with good health. Here we Salesians, staff both at Anbu Illam and Anna 4 children – Pethanaicanpalayam and children are fine. Our children have com back after their summer vacation and going to school regularly. regarding studies they are doing fairly well. At Pethanaicanpalayam the evening study centers and tailoring are going on well. regarding the building approval we have taken enormous efforts and several steps to get the approval but each time it gets delayed due to some reasons or other. From our side we have managed to get the following certificate for Anna 4 Children at Pethanaicanpalayam.

1). Fire safety certificate
2). Sanitary certificate
3). Building stability certificate

but still we need to get building license from Dhasildhar and building approval from town planning department. Mr. Dhanaventhan is doing his best to help on the matter.

Thanks for your support and cooperation.

With best regards,
Fr. Amal
Don Bosco Anbu Illam
Salem.

 

IMG_2126 IMG_2124

December 2015 – Christmas greetings from Andivaram orphanage children and the Salesian community

Dear all, please find below the email received  from the Salesians community with their Christmas greetings.

From Anna4children as well, Merry Christmas and Happy New Year to you and your families.

“Dear Anna4children,

Greetings from Fr. Amal, Don Bosco Anbu Illam, Salem – India.

Glad to contact you through this mail. Here we are fine. Children are doing good. Last month due to heavy rain and flood most parts of Tamil Nadu was affected very much and fortunately nothing had happened to Salem. But the Government had postponed the half yearly exam to next month for the school going children which is suppose to have this month. Otherwise things are ok. Let me take this wonderful opportunity to wish you and all the members of your family on behalf of our children, staff and all the Salesians a very happy Christmas and prosperous new year 2016. May the new born Child Jesus bless you all with good health, joy, happiness, prosperity, and all your future endeavors.

Thanks a lot for everything.

With much love and prayers”.

Fr. Amal Sdb
Rector and Director
Don Bosco Anbu Illam
230, Brett’s Road
Mulluvadigate
Salem – 07. 2015 X-mas India


 

  • November 2015 – Diwali among Andivaram children
  • A few days ago India celebrated Diwali: the victory of lights over darkness, good over evil. Andivaram children, supported by Anna4children, played games together and lighted up small fireworks. The Salesians sent us these photos of the event. The children are doing well and they continue their studies in local schools. Giulio will visit them next December and after his return we will post further updates.2015 IMG_8555
  • 2015 IMG_8560
  • 2015 IMG_8562
  • 2015 IMG_8561
  • 2015 IMG_8574

  • December 2014 – Anna4children helps 30 Don Bosco Salesian children in Andivaram

DSC_0119Our building is completed. Some documents for the certification of the building as an orphanage (Certificate of Stability ‘and living’) are still pending. The Salesians have asked us to help them financially to support one of their orphanages in the Salem area. At about 10 km from Salem there is Adivaram, a small village at the foothills of Yercaud. 30 children aged 5 to 10 years old age are hosted there. Most of them are orphans or with a single parent who needs financial help. Some have been abandoned or were exploited and begging in the city. Under Father Dominic custody, they receive cared and help. In the morning they attend the nearby public school and in the afternoon and they play and study. The structure is partially self-sufficient: there are two cows that produce milk, a few goats and chickens. The excess milk is sold to buy rice and vegetables. Giulio visited them in February 2015. They were very happy to receive new sports attires and a new cricket bat. Some friends from Milan, Italy donated some electronic games previously used by their children. Pierluigi travelled in March 2015 and donated a new soccer ball and other games.  With Bruno’s help, an Italian friend who is living with them since January as a volunteer,  we installed 36 hand painted panels kindly donated by Biz-Group, Dubai during the May 2014 event.

DSC_0058 (2)                               DSC_0060 (2)                                   salem 15387                                 salem 15595                                 salem 15605                                   salem 15779


 

  • November 2014

DSC_0277The building is finished. The stand-by electric generator is installed. The Don Bosco Salesians are managing the building and the activities. Some technical documents to certify the building as an orphanage (Stability Certificate) are still pending. For this reason the Salesians are holding a tailoring course for about 50 girls and women of the Pethanaichen village and nearby areas.

 .

.

The inauguration ceremony was attended by Mrs. Sarathi, local councilor for social policies, Father Amal, Salem Salesians Director and Mr Joseph, course coordinator.

Mr Dhanedavan was rapresenting Anna4children.

DSC_0259

DSCN9634

DSCN9639


  • January 2014

The bathrooms and the internal staircase are completed. The bunk beds and shelves are assembled. On the roof the “dummy columns” are finished and available to sustain a small pergola. We’re waiting for the offficial permit of use and occupancy in order to use the building as an “orphanage”. Without this document, the children will not be able to relocate. In the meantime we dug an artesian well inside the property to collect drinking water.

.

We are buying a small electric generator that will be used temporarly and to cover the constant power outages. In the coming weeks the lights and ceiling fans will be installed. The school year in India will start in June. Our goal is to have the orphanage fully ready at the beginning of May.


. . . . . . . . . .

  • September 2013

The finishing and the painting of the outer and inner walls of the building is completed. The tiles were laid in the girls and boys bathrooms. The windows and doors installation is completed as well. The locksmiths are working on the bunk beds, benches and tables. Part of the municipal permits have arrived and the electricity connection is under way.

. . . . . . . . . . . .

  • July 2013

The building exterior and the compound wall are was nearly completed. The gates arrived and were installed at the property entrance. Inside the construction works continued: tiles were laid and the electrical system is nearly completed. The proper requests were forwarded to the local indian authorities in order to obtain the required licenses and permissions. Soon we will begin to plant in the garden fruit trees and around the wall bougainvillea type creepers.

. . . . . . . . . . .

  • March 2013

Important goals have been achieved in recent months: the doors, the windows frames and the external wall are now completed. To increase the compound security we need to raise it by another 30-40cm. We are waiting for the delivery of the external gates. The entrance’s colums are near completion. Inside the building the ongoing works are the bathrooms and the electrical wiring in all the rooms.

. . . . . . . . . . .

  • December 2012

The old well in front of the building was completely closed and the ground leveled. With the help of Indena’s farmers suppliers, a part of the land will be used for planting vegetables and fruit trees. The construction works are ongoing and the compound wall has reached half of his final elevation. Next the fixtures will be mounted and the pavement will be laid.

. . . . .

  • Settember 2012

The plastering of the exterior wall have been completed while on the interior ones this job is in progress. The boundaries of the property’s boundaries were defined by municipal inspectors. On the perimeter holes were digged to prepare the structures for cast iron columns. Inside the building works for the electrical circuits is ongoing. We took room’s measurementsto for the furnitures: 60 bunk beds and lockersfor the bedrooms, 10 tables and 80 chairs for the dining room.

. . . .

  • October 2011

Last week of October the Onlus (NGO) Vice-President Pierluigi Rizzotto and his wife Valeria spent four days at the orphanage with the children. The trip was full of emotions, in particular during the day of Diwali (festival of lights). The kids played together and enjoyed small fireworks. They told us their stories and their small desires in Tamil, a widespread dialect in the south of India. Mr Gangadharan and Mr. Magudaphati helped translating this dialect into english. We shared the lunch made with rice, vegetables and local spices. The next day Mr. Magudaphati organized a trip to a private botanical garden just outside the village. There the children played with us and they enjoyed the day out. When we told them that they will have a proper bed soon and a proper place to play outside , their smiles and happiness were invaluable. To help the family in the management of children and to learn basic concepts such as personal hygiene, we decide to seek help from a professional social worker. Mrs. Roseline, previously head of an orphanage and coordinator for the vaccination program in rural areas of this region, accepted the task. She will visit the children three times per week, sending us detailed reports. The construction works are ongoing. Now the roof covers half of the building. We are waiting to receive a detailed estimate from two different construction companies. A fence around the property will be laid soon.

.

  • July 2011

Even with the monsoon rains slowing down the progress, the workers were still able to achieve unexpected results.

The side walls have been completed throughout the building. The septic tank is almost finished.

The building finally has a roof and the workers are in the final stages of covering the ground floor. The latest pictures we have received show the workers finishing the ceiling (see Photo Gallery).

.

.

.

.

  • February 2011

In the last few months (the previous visit was made in November 2010) the construction works progressed considerably. Even to the untrained eye the basic structure of the building began to take shape as depicted in the technical design.

The pillars have been erected and they are reaching approximately 2 meters from the pavement. This base is raised from the surrounding ground level about 50cm (clearly visible from the photos). The engineer explained that his objective is to isolate the building from the summer heat, the ground humidity and to prevent flooding of the ground floor. The monsoons reach this region heavily twice per year: it is called the “rainy season (July-August and October-November) and it brings very heavy tropical downpours.

During our visit, the workers were finishing the concrete floor of the ground level.

In the north-west part of the building, the septic tanks excavation is close to completion. The engineer and his team are in the process of absorbing water from the surrounding natural infiltrations.

.

.

.

  • November 2010

The area where we are building the new orphanage Anna Rizzotto is in the countryside. It is located in the outskirts of a village about 60 km northeast of Salem in the Tamil Nadu region in southern India. The site is close to a river bed. Not far away, about 2-3 km, a steep hill begins to rise to about 200-250 meters in height. In the rear of the property, the vegetation is very lush with coconut trees and banana plantations.

The rectangular shape plot can be estimated to be approximately 1600-1700mq. Next to the property there are other lots, some of which have been sold already. In one of these lots, a “secondary school project is visible on a construction board. The road that connects the property to the village is made of clay.

From the photos you can see a small house-shed where working tools and some materials are kept. There, a black marble plaque have been displayed with Anna’s photo, the names of her parents, Giulio and Mr. Gangadharan names to celebrate the official start up of the construction (November 2010).

.

In November 2010, when this simple ceremony was held, the initial excavations had already started and they were visible along the entire perimeter of the building with a depth of about 3 meters (pictured right below). You can also see from the photos the pillars and their bases. All the works are done without the help of automatic excavators but with bare hands and simple tools such as shovels and picks.

In the north-west part of the site, another smaller excavation has started to place the septic tanks.

In front of the “tool shed” and in the middle of the property there is a bigger hole (pictured above): it’s a natural abandonded water well. The engineer in charge told us that it will be eventually filled up with the collected waste materials and the soil excavated from the foundations.